domenica 11 marzo 2012

Mainstream, il magazine dedicato ai telefilm. Da stasera su Rai 4

Appassionati di telefilm, arriva un programma interamente dedicato alle serie tv: si chiama “Mainstream” ed a trasmetterlo sarà Rai 4 (il cui direttore Carlo Freccero si è sempre detto attento al mondo seriale, come si vede anche dal palinsesto del canale). L’appuntamento è a partire da questa sera, domenica 11 marzo, alle 22:45, con successive repliche il giovedì alle 00:15 e la domenica pomeriggio alle 15:30.

Scritto da Enza Gentile ed Andrea Fornasiero, con la collaborazione di Stefania Carini, Fabio Longo e Riccardo Trombetta e la regia di Paola Montali, “Mainstream” si propone come programma sui telefilm adatto sia al pubblico più esperto, ma anche a quello di semplici curiosi che, magari, si potranno avvicinare al mondo delle serie tv grazie all’approfondimento che la trasmissione proporrà settimana dopo settimana agli show più di successo.

I venti minuti di programma saranno suddivisi in sette segmenti: cross-media, focus-on, serial-life, news, tag, cult-series e web-series. Si esplorerà, in ogni puntata, il mondo di uno specifico telefilm, iniziando da quelli trasmessi dal canale ma senza dimenticare, all’interno delle rubriche, le serie tv trasmesse anche da altri canali. L’appuntamento di domani, in particolare, sarà dedicato a “Boardwalk Empire”, la serie prodotta da Martin Scorsese con Steve Buscemi.

Interviste al regista, al cast ed agli sceneggiatori saranno il punto forte del programma, ma ci saranno anche collegamenti per tema e personaggio ad altre serie tv, del presente e del passato. Un modo, insomma, per esplorare il mondo dei telefilm andando oltre le novità e i titoli più di successo, ma facendo anche informazione su un settore di cui spesso si sottovaluta il valore.

Lo stesso schema sarà ripetuto nelle puntate successive, che saranno dedicate a “Breaking Bad”, “Entourage”, “Battlestar Galactica”, “The Shield”, “Lost”, “Sex and the City” (al confronto con “Desperate Housewives”), “Doctor Who”, “Braquo” e “Boris”. Per quanto riguarda le web-series, invece, spazio sia all’estero (”The Guild”, una delle prime serie tv trasmesse via internet) che alle produzioni italiane (come “Freaks!” e “Faccialibro”).

fonte: TvBlog

Nessun commento:

Serie Tv - Lolly Tv

Questo e' un sito amatoriale nato esclusivamente per parlare della serie tv e non intende ledere in alcun modo i diritti d'autore, per questo motivo ogni fonte e' stata opportunamente citata. Qualora eventuali proprietari dei diritti di articoli e/o immagini non gradiscano la presenza sul sito di materiale da loro prodotto e' sufficiente darne comunicazione affinché vengano immediatamente rimossi.