giovedì 31 luglio 2008

Charlie's Angels in DVD le prime due stagioni

"C'erano una volta tre ragazze che frequentavano l'accademia di polizia. A tutte e tre venivano assegnati compiti difficili, a volte rischiosi. Io le ho portate via ed ora lavorano per me. Il mio nome e' Charlie."

Charlie's Angels la serie cult degli anni 70 e' finalmente in DVD!
Il 22 luglio e' stata pubblicata in Italia la prima stagione mentre il cofanetto con la seconda stagione e' atteso per il 26 agosto.

Charlie's Angels e' un telefilm prodotto da Aaron Spelling, per il canale statunitense ABC dal 1976 al 1981. In Italia la serie e' stata trasmessa per la prima volta nel settembre 1979.

La serie tv e' incentrata sull'agenzia di investigazioni private - Charles Townsend Investigations - il titolare dell'agenzia e' Charlie e per lui lavorano tre giovani donne, definite le Charlie's Angels, e John Bosley, assistente e tramite tra gli "angeli" e Charlie.

Charlie, non compare mai in volto e contatta gli "angeli" solo per telefono o attraverso un magnetofono posto nell'ufficio. Nell'edizione originale la voce di Charlie e' di John Forsythe (protagonista del serial Dynasty)

Nella prima stagione le Charlie's Angels (gli angeli di Charlie) sono:
  • Sabrina Duncan (Kate Jackson)
  • Jill Munroe (Farrah Fawcett)
  • Kelly Garrett (Jaclyn Smith)
Nelle stagioni successive, con l'abbandono di Farrah Fawcett alla fine della prima stagione e di Kate Jackson alla fine della terza, i loro personaggi verranno sostituiti da Kris Munroe (la sorella di Jill, interpretata da Cheryl Ladd), e Tiffany Welles (Shelley Hack), che sarà presente fino alla fine della quarta stagione, e poi sostituita da Julie Rogers (Tanya Roberts) presente solo nell'ultima stagione.

CURIOSITA' DA WIKIPEDIA:

  • Jaclyn Smith e' stata l'unica attrice a recitare in tutte le stagioni del telefilm insieme a David Doyle, interprete del personaggio di John Bosley.
  • Charlie's Angels e' stata una delle prime serie della cosiddetta jiggle tv, in quanto gli Angeli erano spesso poco vestite o vestite in modo provocatorio. Farrah Fawcett disse in un'intervista: "Quando la serie era al n. 3, era per la nostra recitazione. Quando era al n. 1, era perché nessuna di noi indossava il reggiseno"
  • L'idea originale prevedeva una serie con 3 donne esperte in arti marziali.
  • Il primo titolo che fu dato alla serie era The Alley Cats. Charlie's Angels nacque da un'idea di Kate Jackson.
  • Jaclyn Smith fece un provino per ottenere la parte di Sabrina Duncan (anche se poi le fu dato il ruolo di Kelly Garrett).
  • Nell'Episodio pilota, oltre agli Angeli e a Bosley, c'era un altro personaggio che lavorava con loro, Scott Woodville, che fu poi eliminato dalla serie vera e propria.
  • Al suo esordio, Charlie's Angels fu l'unico nuovo show della stagione ad entrare nella top 5 dei ratings Nielsen.
  • Charlie's Angels e' stato uno dei telefilm piu' costosi degli anni '70. Nella 1ª stagione, ogni episodio costava 310.000 dollari, di cui 10.000 solo per i costumi. Nel 1981, la cifra ammontava a 650.000 dollari.

  • Quando a Cheryl Ladd fu proposto di prendere il posto di Farrah Fawcett, in un primo tempo rifiuto' perché secondo lei era impossibile sostituire "un fenomeno".
  • A causa del suo contratto con la serie, Kate Jackson fu costretta a rifiutare il ruolo di Joanna Kramer in "Kramer contro Kramer". Il ruolo fu poi affidato a Meryl Streep, che vinse un Oscar.
  • L'ultima stagione della serie conta meno episodi delle altre a causa di uno sciopero degli sceneggiatori che colpi' Hollywood nel 1980 e che ebbe forti ripercussioni su molte serie tv (come e' capitato alle serie tv di quest'anno quando e' avvenuto nuovamente lo sciopero degli sceneggiatori ndr)
  • Fra tutti gli Angeli, Julie Rogers e' l'unica a non avere frequentato l'Accademia di Polizia e ad avere dei precedenti penali.

Giorgio Cremonini scrive:

"Charlie's Angels basa la sua riuscita sull'introduzione di tre ragazze-detective in un genere caratterizzato per lo piu' da protagonisti maschi e su una messa in scena luminosa e patinata, come si addice alla tv degli anni '70.

Rimane indicativo di un certo modo di concepire il racconto poliziesco in tv, con una successione di "funzioni" che si ritrova anche in altri molti casi:
  1. sigla d'apertura, che presenta le tre ragazze e memorizza la loro provenienza;
  2. antefatto che mostra il delitto e spesso anche il colpevole;
  3. chiamata delle investigatrici, attraverso la mediazione di Charlie e Bosley (esse non conoscono ovviamente il colpevole, il che permette di innescare il meccanismo della suspense);
  4. infiltrazione di uno degli Angeli tra i "cattivi", che ne scoprono quasi subito l'identita';
  5. situazione di pericolo in cui si trova l'infiltrata (sviluppo della suspense, poiche' lei e' in pericolo e non lo sa);
  6. trappola che gli Angeli tendono al colpevole e che si accompagna quasi sempre al salvataggio di quella in pericolo ad opera degli altri Angeli;
  7. spiegazione finale, con battute scherzose fra i protagonisti e un freeze che ha la funzione di immobilizzare il tempo e quindi di preparare virtualmente il seguito.
La struttura principale delle storie (salvo rari casi) non e' dunque quella del depistage del poliziesco classico, ma quella, piu' tipica del modello d'avventura, dell'esca e della trappola.

Quest'ultima funziona anche in virtu' dell'avvenenza delle tre ragazze, le quali sono tuttavia tenute ben lontane da ogni esplicita implicazione sessuale.

La loro e' una femminilita' del tutto astratta: da angeli, appunto.

Tutta la dimensione del telefilm e' fiabesca, con funzioni specificamente definite e rispettate, con la risposta implicita ad uno spettatore che voglia sentirsi raccontare sempre la solita storia."

(Giorgio Cremonini "All in the Family - Il telefilm americano", pagg. 74/76, Thema Editore, 1988 )

Fonti e link correlati:


SIGLA PRIMA STAGIONE


SIGLA SECONDA E
TERZA STAGIONE



SIGLA QUARTA STAGIONE



SIGLA QUINTA STAGIONE

Nessun commento:

Serie Tv - Lolly Tv

Questo e' un sito amatoriale nato esclusivamente per parlare della serie tv e non intende ledere in alcun modo i diritti d'autore, per questo motivo ogni fonte e' stata opportunamente citata. Qualora eventuali proprietari dei diritti di articoli e/o immagini non gradiscano la presenza sul sito di materiale da loro prodotto e' sufficiente darne comunicazione affinché vengano immediatamente rimossi.