lunedì 19 febbraio 2007

La notte dell'ammazzavampiri

A chi la notte non riesce a dormire Italia 1 da un buon motivo per stare sveglio.
Ritornano, infatti, da stanotte le repliche di Buffy the vampire slayer. Gli orari sono proprio da "Vampiri" visto che si aggirano intorno alle due due e mezza del mattino...
Ecco i primi quattro appuntamenti:
19/02 ore 02:05
1.01 Welcome to the Hellmouth (Benvenuti al college)
1.02 The harvest (La riunione)


20/02 ore 01:50
1.03 The witch (Streghe)
1.04 Teacher's pet (La mantide)

21/02 ore 02:00
1.05 Never kill a boy on the first date (Il primo appuntamento)
1.06 The pack (Il branco)

'
22/02 ore 02:10

1.07 Angel (L'angelo custode)
1.08 I robot, you Jane (Il male nella rete)

23/02 ore 02:25
1.09 The puppet show (Il teatro dei burattini)
1.10 Nightmares (Incubi)

Perche' vedere o rivedere Buffy:

Wikipedia.it :

"La serie di Buffy presenta una struttura complessa e molteplici livelli di lettura.
Sotto ai toni da commedia teen-horror si nasconde un serial in grado di indagare la complessita' dei rapporti tra
le persone e gli elementi fantastici e soprannaturali fungono da metafore attraverso cui vengono descritte condizioni dell'uomo quali la solitudine, il rimorso, il potere, l'amore, la depressione, l'odio, la dipendenza, l'emarginazione.
Tutto questo, unito ad un uso moderno del linguaggio televisivo, concretizzatosi nello spirito dei dialoghi e negli innumerevoli riferimenti alla cultura pop, fa ritenere da alcuni che Buffy The Vampire Slayer sia una pietra miliare dell'intrattenimento seriale.
Nel corso delle stagioni si e' formato un seguito di appassionati tenaci e competenti che gli hanno consegnato lo status di fenomeno cult, prima in America e poi in Europa."

Franco la Polla critico cinematografico del DAMS di Bologna:

"Un incontro di diversi generi (martial arts, college movie e horror film) sul terreno di un'idea centrale: i problemi dell'adolescenza e della prima giovinezza. Vi sono pagine, nella serie di Joss Whedon, che non hanno nulla da invidiare alla miglior letteratura. Whedon gioca molto con le parole (è forse la serie avventurosa più splendidamente ironica della televisione grazie al suo frizzante dialogo), ma sa anche usare i silenzi, soprattutto nei finali che fanno pensare a dei piccoli tableaux vivants eredi della tradizione del teatro melodrammatico francese, una sorta di freeze che congela la battuta finale lasciando lo spettatore a meditare sul suo valore".





1 commento:

Flavio ha detto...

Incredibile!
Non riesco a capire perchè un'avvincente serie come "Buffy - The Vampire Slayer" debba essere trattata in questo modo.
Sicuramente, i più fortunati saranno gli insonni e i metronotte.
In tutto questo, voglio trovarci il lato positivo, ...almeno non lo censureranno, ...o no?!?

Serie Tv - Lolly Tv

Questo e' un sito amatoriale nato esclusivamente per parlare della serie tv e non intende ledere in alcun modo i diritti d'autore, per questo motivo ogni fonte e' stata opportunamente citata. Qualora eventuali proprietari dei diritti di articoli e/o immagini non gradiscano la presenza sul sito di materiale da loro prodotto e' sufficiente darne comunicazione affinché vengano immediatamente rimossi.